Marocco, Belize, Giordania: aggiornamento sulla riapertura delle frontiere

11 Set 2020

articolo di Emilie Vignon - L'ECO touristique

Tre destinazioni annunciano una graduale riapertura al turismo internazionale. Ma la crisi sanitaria richiede ancora molte precauzioni e la situazione è ancora in grande evoluzione.

entebbe 1

 

Marocco: riapertura in condizioni

Dopo oltre sei mesi di chiusura , il Marocco riapre i suoi confini ai turisti stranieri. L’informazione è stata confermata dalla compagnia Royal Air Maroc, che ha pubblicato una dichiarazione in tal senso sul proprio sito. Pertanto, per decisione del governo, “i cittadini di paesi non soggetti all’obbligo del visto (inclusa la Francia) per l’ingresso in Marocco e che desiderano andarci, possono ora accedere ai nostri voli”, essere un visitatore professionale con un invito da una società marocchina “o essere un” cittadino straniero con una prenotazione alberghiera “. L’azienda fornisce quindi informazioni pratiche per soddisfare le condizioni necessarie per il viaggio. Per i viaggi di lavoro, “i visitatori professionali stranieri, cittadini di Paesi non soggetti all’obbligo del visto, potranno visitare le aziende marocchine su semplice invito di queste ultime. Gli inviti devono essere stampati su carta intestata dell’azienda che invita (compresi i suoi identificativi, in particolare il suo ICE, il suo numero RC e il suo indirizzo). Devono inoltre essere firmati e sigillati da una persona autorizzata dell’azienda e includere lo scopo della visita, i nomi completi e il numero di passaporto dei visitatori, la data di ingresso nel territorio marocchino e il luogo di residenza durante il loro soggiorno in Marocco ”, precisa Royal Air Maroc.
Per i viaggi turistici, “i cittadini stranieri che sono cittadini di paesi non soggetti all’obbligo del visto e che hanno una prenotazione alberghiera confermata in Marocco potranno accedere al territorio marocchino dietro presentazione di questa prenotazione”, indica la compagnia.
Tutti i visitatori stranieri devono rispettare le norme sanitarie messe in atto dalle autorità. In particolare, dovranno effettuare preventivamente i test di screening Covid-19 richiesti. “Come promemoria, i passeggeri che prendono voli per il Marocco devono avere un test PCR negativo risalente a meno di 48 ore e un test sierologico, continua la compagnia aerea. I bambini di età inferiore a 11 anni sono esenti dal test. Come per qualsiasi destinazione, lo sviluppo della situazione deve essere attentamente monitorato. Per ora, il Quai d’Orsay non ha aggiornato i suoi consigli per il Marocco (l’ultimo aggiornamento è stato il 7 agosto) e raccomanda comunque di rimandare qualsiasi viaggio in questo paese.
( Modifica 9/09/2020  ): il Quai d’Orsay ha aggiornato le sue raccomandazioni il 9 settembre, esortando a “  tenere conto di tutte le misure restrittive messe in atto in Marocco prima di considerare qualsiasi viaggio lì .

Giordania: Francia classificata in rosso

La Giordania ha annunciato pochi giorni fa la ripresa dei voli regolari per l’Aeroporto Internazionale Queen Alia dall’8 settembre. Ora sappiamo di più sull’organizzazione del viaggio. Vengono applicate misure sanitarie, che variano a seconda del paese di origine. La Francia è classificata come rossa, il che implica un sistema rigoroso con test e quarantena. “I viaggiatori dovranno presentare un esame PCR negativo effettuato entro 72 ore dalla data del viaggio”, spiega il Quai d’Orsay nel suo Travel Advice. Un secondo test sarà effettuato al loro arrivo nel Regno, all’aeroporto, che sarà a loro carico. I viaggiatori verranno quindi posti in quarantena istituzionale per un periodo di 7 notti / 8 giorni senza attendere l’esito del test. Un terzo test verrà eseguito il quinto o il sesto giorno della quarantena e, una volta usciti, i viaggiatori dovranno eseguire un’ulteriore quarantena domestica per una settimana “.

Belize: riapertura dell’aeroporto internazionale il 1 ottobre

Il 28 agosto, il Belize ha annunciato l’apertura del Belize International Airport (BZE) il 1 ° ottobre 2020, come parte della strategia per riaprire il paese al turismo. Una strategia pianificata in 5 fasi. Segnando l’inizio della fase 3 del piano, la riapertura dei voli consente ai viaggiatori di soggiornare negli hotel certificati “Tourism Gold Standard”, il protocollo sanitario stabilito dal governo. Poiché la situazione è in continua evoluzione, i protocolli messi in atto potrebbero cambiare, avverte l’Ufficio del turismo del Belize in Francia. I viaggiatori sono invitati a consultare i siti web ufficiali www.travelbelize.org/health-safety e www.belizetourismboard.org/news-and-gallery/belize-covid-19-update/quando si prepara per il viaggio. Al momento della stesura di questo documento, ai viaggiatori stranieri è richiesto un test PCR negativo inferiore a 72 ore. Un secondo test può essere eseguito in modo casuale in loco. In caso di test positivo, il viaggiatore deve osservare una quarantena minima di 14 giorni, a sue spese. Per i viaggiatori d’affari vengono prese misure specifiche, dettagliate nell’infografica prodotta dalla destinazione per presentare le condizioni di ingresso nel Paese . Una riapertura era già stata annunciata per il 15 agosto, per essere finalmente rinviata.