PARCO NAZIONALE DI RUAHA

Il Parco Nazionale di Ruaha è una delle zone più selvagge dell’intera Tanzania avendo il suo accesso in passato davvero difficile. Trae il proprio nome dal fiume Great Ruaha, che costituisce il confine orientale del parco, ed è famoso per le sue gole spettacolari. Nel 1910 fu battezzata Saba Game Reserve dalla Germania, il nome fu poi cambiato nel 1946 a Rungwa Game Reseve nel 1946. Nel 1964 la parte meridionale della Riserva fu riconosciuta e battezzata “Parco Nazionale Ruaha”e  nel 1974 anche una parte del Grande fiume Ruaha fu incorporata in esso. Il nome “Ruaha” deriva dalla parola Hehe “Ruvaha”, che significa “fiume”. Il Ruaha National Park fa parte dell’ecosistema Rungwa-Kizigo-Muhesi che copre più di 45.000 km2. Nel 2008 la riserva di Usangu e altre importanti zone umide nel bacino di Usangu sono state annesse al Ruaha, rendendolo il Parco più grande della Tanzania e dell’Africa orientale con un’area di circa 20.226 km2. Il Ruaha ha una flora ed una fauna ricca e variegata, ospitando tutti i rappresentanti della fauna selvaggia africana: elefanti, bufali, zebre, gnu, antilopi, giraffe, facoceri, scimmie e, naturalmente, leoni, leopardi, ghepardi, licaoni e iene. Presso il fiume sono facilmente avvistabili numerosi esemplari di coccodrilli e ippopotami. Si ritiene che il Ruaha abbia un’alta concentrazione di elefanti maggiore rispetto a qualsiasi altro parco nazionale nell’Africa orientale. Inoltre all’interno troviamo oltre 570 specie diverse di volatili, alcuni dei quali non sono presenti in altre zone della Tanzania e alcuni di essi sono noti per essere migranti all’interno e all’esterno dell’Africa. Nel parco sono state registrate specie migratorie provenienti da Europa, Asia, Australia e Madagascar. Le specie di interesse nel parco includono il bucero rosso Ruaha (Tokus ruahae) che è dominante nella zona. Il bacino di Usangu è una delle aree più importanti del paese per presenza di specie di volatili. Sebbene gli uccelli possano essere visti tutto l’anno, il periodo migliore per il birdwatching è durante la stagione delle piogge.. Il Grande fiume Ruaha come altri fiumi quali Mwagusi, Jongomero e Mzombe durante la stagione secca, questi fiumi diventano per lo più la principale fonte di acqua per la fauna selvatica. Nel periodo della stagione secca, tra Giugno e Ottobre quando la temperatura della sede di Msembe raggiunge i 35°C.  gli elefanti ottengono l’acqua dai “fiumi” di sabbia asciutta usando le loro zampe o dei tronchi per scavare. L’acqua residua che cade lungo il fiume Great Ruaha è anche un importante habitat per ippopotami, pesci e coccodrilli. Il Parco Nazionale di Ruaha ha un modello bimodale di foresta pluviale; la breve stagione delle piogge inizia da Novembre a Febbraio, mentre la stagione allungandosi talvolta in stagione lunga arrivando fino a Marzo/Aprile. La piovosità media annua varia tra 500mm-800mm con una temperatura media annuale di circa 28°C.