PARCO NAZIONALE DI TARANGIRE

Il Parco Nazionale di Tarangire è posizionato tra Arusha e il Lago Manyara. Prende il nome da il fiume omonimo e dai simpatici facoceri chiamati “nghire” in swahili, dalla tribù Mbugwe residenti prima del 1960, anno della nascita del Parco Nazionale. Il Parco offre una grande varietà di fauna selvatica nella sua area di circa 2600 kmq. Le pianure e le praterie sono prevalentemente composte da svariati tipi di acacie, enormi baobab, tamarindo e alberi del pane o albero delle salsicce. Il fiume Tarangire fornisce l’unica acqua permanente quando le steppe Masai si asciugano alla fine del periodo delle grandi piogge. Gli animali migrano verso il fiume Tarangire in cerca d’acqua e pascoli rendendolo così il secondo parco della Tanzania per la grande concentrazione di fauna selvatica: elefanti, bufali, gnu e zebre, leopardi, antilopi d’acqua, gazzelle, gerenuk, impala, giraffe, oltre 500 specie di uccelli. Il parco è anche famoso per i pitoni arrampicatori.