RISERVA FAUNISTICA DI BURIGI – CHATO

Il Burigi Chato National Park risale agli anni ’70 ma a tutti gli effetti viene istituito il 9 luglio 2019 come Riserva Faunistica Nazionale coprendo le aree di Kimisi, Biharamulo e Burigi, guadagnandosi oltretutto il terzo posto dopo Ruaha e Serengeti come grandezza, avendo a disposizione 2.200 chilometri quadrati. Il Parco è ubicato tra il Lago Vittoria e il Ruanda, nel Nord-Ovest della Tanzania, nella regione di Kagera nei distretti di Muleba, Ngara, Biharamulo, mentre nella regione di Geita, il Parco si trova nel distretto di Chato. Il Burigi Chato National Park ha più di 2.200 chilometri quadrati, è ora al terzo posto in Tanzania dopo Ruaha e Serengeti National Park che si classifica rispettivamente al numero uno e due in termini di dimensioni. L’area è ondulata e principalmente coperta da foresta. Le specie arboree che si possono trovare nella riserva comprendono la commiphora jubernadia, la Branchstegia spp, l’acacia sieberiana, l’acacia senegalica Mark-hamia obtusifolia e la balanite aegyptica. Il vicino Lago Burigi è una fonte d’acqua permanente della zona ed è caratterizzato da paludi di papiri e foreste fluviali circondate da colline boscose, valli e affioramenti rocciosi. L’area è relativamente inesplorata ma la variazione nella vegetazione indica un numero elevato di specie di uccelli, specialmente uccelli acquatici. Gli animali presenti nel Parco sono: leone, elefante, bufalo, ippopotamo, giraffa, zebra, eland, impala, eland, antilope Oribi, antilope Sitatunga, antilope Roan, antilope Sitatunga, antilope Kudu, cobo (l’antilope d’acqua), zibellino, oritteropo, scimmia colobo rossa, cicogna Marabù, faraona e l’aquila marziale.